I locali che ospitano la struttura della IN.AR.CO. srl si sviluppano
su 600 mq disposti al terzo piano del "Palazzo delle Professioni".
L'IN.AR.CO. srl ha ideato, progettato e curato la realizzazione
del centro denominato "Palazzo delle Professioni" che nasce
dall'esigenza di riunire varie realtà professionali che, pur
operando indipendentemente, all'occorrenza possono interagire
tra loro per creare quelle sinergie che diventano sempre più
indispensabili nello svolgimento della libera professione in
qualsiasi disciplina. Esso si configura quindi non come una mera
riunione fisica di più realtà, ma piuttosto come la creazione di
un'entità dove la collaborazione e l'interazione fra diverse
professionalità va nella direzione di un sempre miglior servizio
al cliente. L'edificio, con pianta a "C" aperta verso la strada di
accesso, si compone di due elementi ben contraddistinti nella
forma e nei materiali, a cui corrisponde una precisa definizione
funzionale interna: da un lato infatti le forme ortogonali con
mattoni a facciavista dei corpi laterali configurano gli ambienti di
lavoro per consentire una razionale e flessibile modalità d'uso;
dall'altro le forme curve in vetro e acciaio della facciata centrale
qualificano gli spazi di relazione, spazi pensati non solo come
luogo del passaggio ma soprattutto come luogo della sosta,
dell'incontro e della condivisione fra le diverse realtà
professionali presenti. La struttura accoglie venticinque fra studi
e società di servizi, organizzati in condominio, ognuno dei quali
dispone di spazi di pertinenza esclusiva; in più sono disponibili
gli spazi di utilizzo comune, fra cui un Centro Convegni
attrezzato utilizzabile anche da esterni. Esso si compone di una
sala principale da 136 posti e due sale minori da 20 posti, oltre
agli ambienti di servizio, e si caratterizza per l'alto livello di
dotazioni di cui è fornito: vano regia, impianto di traduzione
simultanea a raggi infrarossi, sistema di videoproiezione,
sistema di amplificazione sonora adattabile in base alla
modalità di utilizzo, impianto microfonico, impianto di
videoconferenza, cablatura delle sedute. Anche le sale minori
sono state dotate di sistema di videoproiezione e diffusione
audio, tali da poter permettere il collegamento alle proiezioni
effettuate nella sala principale e la partecipazione alla
traduzione simultanea degli eventi della sala principale.
È comunque garantito l'uso autonomo delle diverse sale anche
in contemporanea.


top